PROCACCI ALESSANDRO

Analista Programmatore RPG AS400

Adesso Basta !

“Finora abbiamo pensato che ci fosse solo un modo di guadagnare soldi e lavorare, cioè il nostro. Non è così.” (pag 130)

“Per l’avvio della vostra nuova vita avrete bisogno di un buon avvocato. Vi dirà cosa fare, come tutelarvi in anticipo, cosa aspettarvi. La strategia iniziale vale il 50 per cento dell’azione. Questa per la libertà, signori, non è una scampagnata per buontemponi. È una guerra.” (pag 179)

“Cento, mille uomini così e il potere è spacciato.” (pag 44)

Ultimamente non si fa che ascoltare proclami del tipo: Voglio viaggiare un po’, prendo un anno sabbatico. Smetto di lavorare: in Thailandia c’è un’isoletta dove non c’è nessuno e si vive con poco. Ho deciso, apro un bar sulla spiaggia, in un’insenatura praticamente inaccessibile…

All’ora dell’aperitivo, un po’ dovunque, fioriscono i progetti più straordinari, e l’adrenalina scorre libera e feconda. Solo qualche anno fa tutti volevano diventare ricchi, e oggi tutti vogliono smettere. Perché?

Va detto che, spesso, tutti noi scambiamo le intenzioni con le fantasie, i sogni alla moda con la vita vera. Quando l’effetto degli aperitivi sfuma si va solo a dormire un po’ intronati. La mattina dopo, torniamo a lavorare. Con qualche frustrazione in più…

Anche se non è un’impresa semplice, tuttavia, realizzare questo cambio di vita è possibile. Si possono rompere gli indugi, si può riuscire a diventare uomini liberi (almeno molto più liberi di ora). E’ possibile farlo, soprattutto, senza vincite milionarie o l’aiuto di papà.

In tanti stanno cambiando vita, e il fenomeno dilaga. Ecco perché questo manuale, per capire come si può fare.

Scritto in modo veloce, profondo, colmo di esempi, citazioni, racconti reali, indiscrezioni, Adesso Basta di Simone Perotti (in libreria per i tipi di Chiarelettere) racconta una storia vera, la sua, mettendo tutto sul tavolo: i dubbi e i pericoli nascosti, i momenti di difficoltà e gli entusiasmi, il sogno e il progetto. Corredato da tabelle di budget, ma senza dimenticare le insidie socaili e psicologiche, Adesso Basta è soprattutto una mappa per non sbagliare, per non dover tornare indietro una volta partiti. Lasciare il lavoro e cambiare vita è una scelta che può rivelarsi fatale, oppure costituire la realizzazione del sogno di una vita.

Cambiare vita si può, basta capire in che modo, quando, con quali denari, quali realistiche speranze di rivoluzionare tutto in modo positivo e senza trovarsi nei guai.

Ecco l’indice dei capitoli:

Questo libro: Riprendiamoci la vita 5 – A chi mi rivolgo 8

Avvio: Mi dissi: «Così non va» 11 – La Sindrome di Milano 14 – Noi «baby boomers» 16 – Voglia di libertà 20 – Il sogno è un progetto realizzabile 22 – La scelta politica 23 – I soldi sono un problema che si può risolvere 25 – Il Downshifting 27 – Una nuova vita è possibile 29 – I dati statistici 31 – Le diverse facce del «cambiamento» 34 – Le responsabilità della scuola 36 La conoscenza di sé come prima risorsa 39 – Il rivoluzionario contemporaneo è un cocciuto, equilibrato individualista 42

Tutto quello che non possiamo fare: Siamo schiavi 45 – Quello che si può fare 51 – Nessuno si sente schiavo 54 – I limiti (nostri e della nostra carriera) li abbiamo già capiti? 56 – Al vertice del percorso. E dopo? 57 – Costretti a frequentare persone che non abbiamo scelto 62 – La responsabilità delle donne 65 – Auto-check 67 – Gli anni buoni 70 – Ancora sugli anni buoni. Cambiare davvero, qui, adesso 74

Cominciamo a lavorare: Fallimento, insofferenza e sogno 78 – Chi è (apparentemente, almeno) il nemico da battere 83 – Sorpresa. La Sindrome di Stoccolma 87 – Si tratta di una lunga marcia 90 – La solitudine 93 – Forza e coraggio 100 – La mappa 104 – I lacci 110

Igiene comportamentale: Il denaro. Orientamento alla spesa e al consumo 113 – Il risparmio 118 – «On the razor’s edge». Risparmiare divertendosi 121 – Il work-life mix 129 – Che vita potete fare. Che vita farete 133 – Dove vivere. Costi e benefici 138

Facciamo un po’ di conti: La situazione oggi 142 – Breve digressione. E chi guadagna meno? 157 – I conti della serva e altre considerazioni 161 – La casa 163 – Vivere all’estero 168 – Inflazione e azione 170 – Come uscire 174

L’importante è cominciare: Se i conti non tornano 180 – Relazioni e sentimenti 184 – Un’ultima idea 188

Bibliografia minima del Downshifter

Ringraziamenti

Dal libro: “Questo libro è rivolto alle persone tra i 25 e i 50 anni, single o coppie, con lavori di fascia media, medio alta, e alta, non necessariamente di tipo manageriale o professionale, dunque generalmente laureati, con o senza master, abitanti soprattutto in grandi città, con entrate da più che sufficienti a maggiori. Ma non solo. Anche a negozianti, agenti di vendita, imprenditori, artigiani, consulenti, cioè persone molto diverse, laureati o no che siano, ma che hanno percorso con qualche successo un pezzo di strada, facendo bene quel che hanno fatto, lavorando molto duro e traendone vantaggio e beneficio. Gente, per sintetizzare, che ha un buon lavoro e non ha particolari problemi economici, magari con qualche buona possibilità di carriera o di veder evolvere la propria attività.”

Se vuoi vivere in modo più umano, più semplice, avere più tempo per te e la tua esistenza, se vuoi partire mentre tutti tornano, andare controcorrente, scoprire l’autenticità di quel che sogni, o anche mettere in luce cosa ti puoi permettere e cosa no… Se senti l’esigenza di cambiare, se vuoi affrontare un percorso psicologico, pratico, economico, in fondo al quale ci sia la libertà… segui le pagine di questo Manuale.

Sono già in molti ad aver scoperto che il loro sogno è assai più realizzabile di quello che pensano. Un sogno completamente in mano a chi lo vuole davvero. “Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare” (Seneca).

Post navigation